La fase d’andata del vivaio bianconero

di Simona Panella

Per il settore giovanile della Juventus il countdown è già iniziato, il 2017 sta arrivando e con lui tutta una serie di analisi e considerazioni sulla prima fase d’andata del campionato: classifiche, statistiche e pronostici ma anche tanti nuovi propositi per affrontare il girone di ritorno sotto una nuova (e buona) stella. La cantera all’ombra della Mole chiude in bellezza l’anno corrente dimostrandosi ancora una volta una grande macchina eccellente settata su professionalità e organizzazione. Avversari e non, la chiamano ‘mentalità Juve’, sinonimo di mentalità vincente dicono e c’è da esserne orgogliosi perché si sa, il lavoro, quello vero, parte dai giovani anzi, dai giovanissimi e la società di Vinovo ripone grandi aspettative sul suo settore giovanile. Vediamo allora come sono terminati i gironi d’andata dei bianconeri nelle varie categorie. Sicuramente più che positivo l’iniziale bilancio della Primavera di Fabio Grosso. Lo scettro di regina d’inverno spetta proprio alla Juve che domina la classifica del girone B con 28 punti, i quali mettono l’accento sulla grande cinicità dei bianconeri che contano 9 vittorie e 24 gol, un solo pareggio e 2 partite perse (contro Benevento e Chievo). L’ultima gara giocata è un’ulteriore conferma: il 3-0 contro il Pescara porta le firme dei talenti Coccolo, Kean (il primo Millennials della Serie A ad esordire tra i ‘grandi’) e Clemenza, uno dei punti fermi della squadra. Ad un passo di distanza però, a far pressione sui bianconeri c’è il Chievo di D’anna (27 punti) mentre al terzo posto si posizionano i granata di Coppitelli a quota 25 che tenteranno fin da subito di scalare posizioni verso l’alto. Si prospetta così tutto da vivere il girone di ritorno, a partire dal fine settimana del 14 e 15 gennaio. La classifica del girone A della categoria Under 17 dice che è lo Spezia a dominare la vetta con 30 punti, il Novara segue a 27, l’Empoli a 25 mentre alla Juve di Cei spetta la medaglia di legno, 24 punti in classifica che stimano 7 vittorie, l’ultima contro la Sampdoria per 1 a 0 grazie alla rete di Petrelli, 3 pareggi e 3 sconfitte. Numeri che promettono un’avvincente fase successiva, in cui i leoni bianconeri proveranno fino alla fine ad attaccare le prede davanti a loro. Grandissima soddisfazione per gli Under 16 del tecnico Sacchini, in testa alla classifica con 28 punti ma attaccati a loro seguono i liguri del Genoa (27) mentre quattro squadre si contendono la poltrona del terzo posto: Sassuolo, Empoli, Fiorentina e Novara che rimangono in gioco a 24 punti. La capolista vanta numeri da capogiro e una rosa di grande qualità tra cui spicca il talento siriano classe 2001, Ammar Ramadan autore della prima delle due reti (l’altra di Petrelli) rifilate allo Spezia nell’ultima partita d’andata che fa salire a somma 9 le vittorie con la bellezza di 30 gol fatti; 3 le partite perse e un solo pareggio. L’ultima ma non in classifica, categoria dei professionisti nazionali è l’Under 15 allenata da Riccardo Bovo, ex Venezia che a inizio anno ha ritrovato in rosa il regista di centrocampo Michael Brentan, talentino di personalità e precisione raffinata soprattutto sui cambi di gioco. La partenza difficile di campionato lascia il posto ad una serie di vittorie che portano la squadra bianconera al terzo posto in classifica con 24 punti, gli stessi di del Genoa di Gervasi e della Fiorentina. Al secondo posto la grande sorpresa e scoperta del campionato, il Novara di Fusaro mentre al primo posto con un distacco di 3 punti si posiziona la Sampdoria di Pastorino, vera macchina da guerra del girone. L’ultimo incontro delle giovani zebre non trova un finale felice: in casa della Vecchia Signora lo Spezia rimonta con 3 reti dopo essere andato sotto di due. A segno nel primo tempo al 25′ Brentan e al 30′ Dacosta. La ripresa è invece tutta spezziana: Baracchini, Pietra e Magazzù ribaltano il match e portano a casa i 3 punti. A fine partita l’umore dei ragazzi di Bovo non è quello delle grandi feste ma i numeri lasciano ben sperare. Fino ad adesso la Juve ha capitalizzato 7 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte, mettendo in luce una rosa di valore tra cui spiccano in attacco Sterrantino e in mediana Tongya. La ripresa ufficiale del campionato è prevista per il fine settimana del 14 e 15 gennaio quando ricomincerà il girone di ritorno e la corsa allo scudetto 2016-2017.