Pirlo

Pirlo: difesa e uscita palla

Le indiscrezioni sul sistema di gioco che Andrea Pirlo vorrà quantomeno inizialmente utilizzare con la sua Juventus hanno fatto riscoprire i numeri. La difesa a quattro che diventa a tre, la tre e mezzo insomma. Le partite dell’Italia stessa, come si è visto anche con l’Olanda, hanno contribuito a portare luce su questo argomento: perché diverse squadre sempre più tendono ad avere sistemi fluidi, che cambiano a seconda della situazione...

Continue reading...

Lo staff tecnico di Pirlo: Antonio Gagliardi

Allenatore UEFA A e responsabile dell’area di Match Analysis presso la FIGC, ha appena 37 anni ed è stato in federazione per 10 anni. Durante la sua esperienza in FIGC è stato anche docente ai corsi di Coverciano. Antonio Gagliardi è di Bassano del Grappa, ha 37 anni e per oltre 10 anni è stato nello staff tecnico della Nazionale Italiana di calcio. Prima del suo recente approdo alla Juventus,...

Continue reading...

Lo staff tecnico di Pirlo: Igor Tudor

Ufficializzato come viceallenatore, secondo i rumors dei media Igor Tudor dovrebbe concentrare il proprio lavoro principalmente sulla preparazione della difesa e della fase difensiva, coordinandosi con le idee di mister Pirlo. Ma di lui sappiamo poco. 174 partite che gli sono valse 2 Scudetti – tra cui quello del famoso 5 maggio – e 2 Supercoppe Italiane, più una Champions League sfiorata e persa solo ai rigori, proprio contro il...

Continue reading...

La fine del marottismo

Il 2014 mi è ritornato immediatamente in mente. Anzi, mi sembrava di essere ripiombato in quei giorni. Il delirio frenetico è lo stesso. Conte si dimette, va trovato subito un allenatore. Sarri viene esonerato, immediatamente deve essere nominato il suo successore. Nel 2019, invece, colpevolmente, questo non è successo. Queste date disegnano più cicli all’interno di questa epoca in cui l’unico comun denominatore è sempre stato Andrea Agnelli e paradossalmente...

Continue reading...

Cosa sappiamo del Pirlo allenatore?

La scelta di affidare ad Andrea Pirlo la gestione della prima squadra ha spiazzato tutti. Il bresciano non ha esperienze da allenatore, ma forse le qualità che cerca il Presidente Agnelli sono altre.  Il 6 giugno 2015, Andrea Pirlo lascia la Juventus in lacrime nella finale di Berlino, con un’immagine che da allora ci resterà impressa a fuoco: un giovane e lucido Pogba consola un triste campione al tramonto. Dopo...

Continue reading...