• Approfondimenti,  Opinioni personali

    Dai piedi di Szczęsny

    Abbiamo parlato diffusamente e con gioia del nuovo corso tecnico e tattico della capolista. Ma della Juventus che ha abbracciato i nuovi principi di gioco di quest’inizio di stagione, Wojciech Szczęsny è forse il protagonista più silenzioso. Un po’ per indole personale, un po’ per il ruolo, il portiere polacco è stato tralasciato dai più quando si è parlato del nuovo corso tecnico, ma si è comunque reso protagonista del rinnovamento della squadra. Quando Szczęsny sbarcò a Torino per quella stagione di transizione all’ombra di Buffon, lo descrivemmo come un portiere dalle buone capacità tecniche palla al piede, e prevedemmo un contributo maggiore della sua posizione alla fase di impostazione.…

  • Podcast

    Podcast S04E07, (08/10/2018)

      TUTTE LE INFORMAZIONI DEL PODCAST #07. RIASSUNTO, PARTECIPANTI, ARGOMENTI TRATTATI E TUTTI I LINKS PER SCARICARE O ASCOLTARE LA PUNTATA. a settima puntata è andata in onda lunedì 8 ottobre ed è stata condotta come sempre dal prof. Kantor, con il plenipotenziario Antonio Corsa e la presenza di Francesco Andrianopoli, Davide Terruzzi, Enry Ferrari, Jacopo Azzolini e Francesco Federico Pagani. Questa la scaletta della puntata: La grande partita della Juventus * troppa Juventus e poca Udinese? 2’07” * finalmente Bentancur 9’25” * perché la Juventus ora gioca così? 13’56” * un altro modo di difendersi 25’37” * la crescita dei singoli 31’15” Focus sulla Juventus U23  39’36” Lo stato degli…

  • Analisi tattica,  Opinioni personali

    Perché la Juventus d’Allegri ora gioca così

    Le avete sentite le parole d’Allegri prima della gara con l’Udinese? Ecco, nella mia testa, memore di quanto successo nel passato, anche recente, mi ero già preparato a una partita brutta tecnicamente, decisa da qualche episodio e giocata dei tanti fuoriclasse juventini. Una prestazione stile Crotone, Benevento, Spal: l’ultima prima della pausa Nazionali, l’ambiente rilassato dopo una serie di convincenti e brillanti vittorie potevano creare il contesto perfetto per un abbassamento della tensione e della qualità del gioco. Invece no, quella d’Udine è stata una prova di forza che sorprende per la straordinaria naturalezza con la quale è arrivata, dimostrando il divertimento e la passione con la quale i giocatori…

  • Approfondimenti

    Lavagnetta tattica: il 3-4-3 contro lo Young Boys

    Nonostante l’appuntamento fosse quello di gala, la Juventus di Massimiliano Allegri continua a sperimentare assetto e principi di gioco nuovi. Dopo aver cambiato praticamente tutti i moduli ascrivibili alle macrocategorie moderne, il tecnico livornese si concede un nuovo turno di transizione e propone una formazione che ha fatto drizzare le antenne a molti appassionati. L’undici messo in campo da Allegri si potrebbe in effetti declinare in uno qualsiasi degli assetti adottati sinora: Szczęsny; Barzagli, Bonucci, Benatia; Cuadrado, Pjanić, Matuidi, Alex Sandro; Bernardeschi, Mandžukić, Dybala. Il grande cliché del “calcio liquido” ha colpevolmente accalappiato anche noi, ma una formazione del genere scuserebbe anche l’utilizzo di espressioni così mainstream. In partenza, Bernardeschi…

  • Podcast

    Podcast S04E06, (01/10/2018)

      TUTTE LE INFORMAZIONI DEL PODCAST #06. RIASSUNTO, PARTECIPANTI, ARGOMENTI TRATTATI E TUTTI I LINKS PER SCARICARE O ASCOLTARE LA PUNTATA. a sesta puntata è andata in onda lunedì 1 ottobre ed è stata condotta come sempre dal prof. Kantor, con il plenipotenziario Antonio Corsa e la presenza di Francesco Andrianopoli, Davide Terruzzi, Enry Ferrari e Jacopo Azzolini Questa la scaletta della puntata: Juventus-Napoli * la superiorità della Juventus 1’50” * i rischi di Allegri e le difficoltà iniziali 14’07” * padroni del centrocampo 23’40” * Cristiano Ronaldo fa CR7 35’20” Marotta addio * la notizia 45′ * gli otto anni di Marotta alla Juve 48’18” * il nuovo CdA e…

  • Analisi tattica

    Serie A, 7a giornata: Juventus – Napoli 3-1

    La 7a giornata di questo campionato pone di fronte le due squadre che l’anno scorso hanno battagliato per la conquista del tricolore: Juventus e Napoli. Teatro del match è lo stesso Juventus Stadium che sul finire del mese di Aprile era stato letteralmente ammutolito dal colpo di testa Koulibaly, poi ininfluente in verità sul risultato finale del campionato. Nella stagione 2018-2019 Juventus e Napoli sono ancora le due squadre leader della classifica nonostante le modifiche nella rosa bianconera e il cambio alla guida tecnica dei partenopei. La squadra di Massimiliano Allegri si presenta a questo scontro al vertice senza sapere cosa voglia dire non vincere. Tra Italia ed Europa i…

  • Approfondimenti

    Lavagnetta tattica: il particolare 3-5-2 contro il Bologna

    Lo avevamo lasciato in quel di Firenze, in una brutta partita di gennaio quando nessuno lo sopportava più. Lo ritroviamo, stravolto, in una fresca serata autunnale, quando nessuno se lo aspettava. Il 3-5-2 ha senza dubbio segnato una bella parte della Juventus post Serie B, ma ha anche diviso la tifoseria e gli addetti ai lavori quando si è trascinato stanco verso un infinito tramonto. Allegri ce lo ripropone nel momento in cui la squadra ha ormai mostrato discrete certezze con i moduli che prevedono la difesa a 4, e in maniera inaspettata lascia a in panchina Bernardeschi, probabilmente il giocatore più in forma. Il 3-5-2 è però ben diverso…

>