• Schede calciatori

    La scheda di Danilo Luiz da Silva

    Danilo Luiz da Silva, meglio conosciuto semplicemente come Danilo, nasce a Bicas nello stato del Minas Gerais, il 15 luglio 1991. Nato calcisticamente nell’América Mineiro, squadra locale, viene presto ingaggiato dal Santos. Qui, in squadra con Neymar, Ganso, e il nostro Alex Sandro, si rende protagonista di un paio di annate strabilianti, culminate con la vittoria del campionato paulista e soprattutto della finale della Copa Libertadores (in cui segna peraltro il primo gol) e che dà il via al grande esodo dei migliori giocatori verso l’Europa.  Nel 2012 passa al Porto, una società sempre attenta agli sviluppi del mercato sudamericano. Qui, assieme a quello che è stato definito suo “gemello”…

  • Approfondimenti

    I quattro anni di Dybala

    L’incessante narrazione di mercato attorno alle sorti di Paulo Dybala costituisce una preziosa occasione per tracciare un’analisi del suo percorso in bianconero. Sbarcato al summum del trasporto per quella finale di Berlino scivolata via tra le dita, Dybala arriva con il peso di 32 milioni cash (più 8 di bonus), che ne fanno un acquisto dal sicuro potenziale tecnico ma anche un giocatore pronto a far storcere il naso a tutti coloro che avevano già pronto nel cassetto il più classico dei “visto, è costato troppo” (io nel 2015 dicevo agli amici che era un furto a “soli” 40 milioni). Ma Paulo Dybala ha scritto la storia recente della Juventus,…

  • Approfondimenti

    Come pronunciare Matthijs de Ligt

    Al di là dell’eccitazione generale e anatomicamente generalizzata che l’acquisto del giovane olandese mi ha provocato, non ho potuto fare a meno di notare una sensazione meno gradevole albergare in me, quasi di paura e atterrimento. Mi sono chiesto cosa fosse, e perché mai in un momento di sfrenata euforia per aver ingaggiato le prestazioni del centrale difensivo più forte e bello del globo la mia psiche avesse partorito pensieri cosi cupi. Poi me ne sono avveduto: non sono decisamente pronto a sentir storpiare la pronuncia del suo nome. Non sono pronto a sentire il Caressa di turno pronunciare Mattei De Lighte alla romana, o qualche sprovveduto nemico del buon…

  • Approfondimenti

    Avere de Ligt

    L’arrivo di de Ligt pone problemi di abbondanza a Maurtizio Sarri; ma il giovane oranje sembra essere fatto apposta per aiutare la transizione della Juventus verso un gioco diverso. Come integrare de Ligt con i principi di gioco di Sarri? Come tirare fuori il meglio dal difensore olandese?  Matthijs de Ligt L’acquisto di Matthijs de Ligt aggiunge materiale di primissima qualità ad un reparto difensivo già ottimo. Tuttavia, con l’avanzare degli anni e la precarizzazione delle condizioni di Chiellini, si era reso necessario un investimento consistente nel pacchetto arretrato, in grado di sistemare la difesa per una decade circa. Nessun nome sarebbe stato migliore di quello dell’ormai ex capitano dell’Ajax. …

  • Schede calciatori

    La scheda di Luca Pellegrini

    Lo scambio di mercato lampo, a ridosso della “scadenza contabile” del 30 giugno e quindi della chiusura dei bilanci, ha portato Leonardo Spinazzola alla Roma e Luca Pellegrini – più un conguaglio di 10 milioni di euro – alla Juventus. Lo scambio è stato estremamente rapido, nel senso che nessuna testata giornalistica lo aveva anticipato, ed anzi i maggiori giornalisti di calciomercato (Di Marzio e Agresti in primis) si sono mossi solo ad operazione praticamente conclusa nella serata di venerdì 28. Da qui la sorpresa generale. Tralasciando il giudizio sulla bontà o meno dell’operazione (in sé, ma anche all’interno della finestra di mercato tutta), la Juventus si ritrova in rosa…

  • Approfondimenti

    La Juventus di Pochettino

    Sono passate più di tre settimane e tutto va bene (più o meno). Sono passate oltre tre settimane dall’addio ad Allegri e non solo la Juventus non ha un allenatore, ma stiamo tutti brancolando nel buio. Tra i nomi spendibili per la panchina della Juventus, è stato avanzato con piena cognizione di causa anche quello di Mauricio Pochettino, attuale tecnico del Tottenham. La candidatura dell’argentino – che porta nel cognome vistose origini italiane – è abbastanza credibile, se vogliamo dar peso alle parole di Paratici che aveva preannunciato quantomeno la fine di tutte le competizioni per finire di sfogliare la margherita e annunciare infine il nome tanto atteso. Il suo…

  • Approfondimenti

    La Juventus di Guardiola

    Non credo esista un singolo tifoso che non abbia cullato l’ipotesi di vedere Pep Guardiola sulla panchina della Juventus. Questa ipotesi, razionalmente lontana e inarrivabile, ha improvvisamente subito un’accelerata notevole in seguito ad autorevoli voci di mercato che, fuori dal coro della stampa mainstream, lo continuano tutt’oggi a darlo non solo come prima scelta, ma addirittura come molto vicino al trasferimento a Torino. Per uno che sogna ad occhi aperti, credere allo sbarco dell’alieno non è abbastanza: bisogna proprio immaginarsi il buon Pep che con il giaccone targato Jeep disegna cinque corridoi sul campo di allenamento della Continassa, e sgrida Bentancur perché non ha aperto la gamba per girarsi fronte…