Editoriali

Avete dei pregiudizi

Sarà una “stagione” lunga in cui ci saranno tanti elementi di discussione e quindi potenzialmente di divisione. Fatemi mettere perciò da subito in chiaro le cose rispetto alla puttanata che sento e leggo più spesso, per la verità praticamente da sempre. “Ho percepito che avete dei pregiudizi nei confronti di…” Embè? Sticazzi. È perfettamente normale avere dei pregiudizi. Qualcuno di noi può avere dei pregiudizi sulla capacità dell’allenatore di allenare...

Continue reading...

Occhio ai paradossi

La chat “nera” di AterAlbus spesso è teatro di discussioni interessanti. L’ultima è stata generata da una dichiarazione del nostro Enry, il quale sostiene che Allegri abbia il dovere di vincere lo Scudetto per – riassumo – tre ragioni principali: la prima è che percepirebbe uno stipendio da top allenatore, nettamente il più alto d’Italia, che andrebbe quindi in qualche modo “giustificato”; la seconda è che nel 2019 lasciò la...

Continue reading...

CRISTIANO OUT #3 – Fallimento

Un bilancio argomentato del matrimonio tra Cristiano Ronaldo e la Juventus, dal punto di vista sportivo, economico, ed affettivo.  Il 10 luglio 2018 ho passato l’intero pomeriggio ad aggiornare il profilo twitter della Juventus e quello del Real Madrid, nella speranza di veder ufficializzato un sogno coccolato nei giorni precedenti. Trascinavo e rilasciavo il dito sullo schermo del telefono, spasmodicamente, con quel livello di assuefazione e vuoto cognitivo che solamente...

Continue reading...

RONALDO OUT #1 – Come lo abbiamo sfruttato in campo?

Dalla “Juve di Manchester” (ottobre 2018) a “Ronaldo a Manchester” (agosto 2021). Una parabola, un’era. Questa felice sintesi del nostro amico Francesco Gioffredi rappresenta il triennio di Cristiano Ronaldo alla Juventus, acquistato per portare la squadra di Agnelli al vertice della Europa vincendo la Champions League. Come è andata a finire lo conosciamo ed è cronaca di questi giorni, ma quello che giustamente viene definito come un fallimento tecnico nasce...

Continue reading...

Allegri e la Juventus malata

No, non è semplice. Non è così tutto semplice. La Juventus riparte da un quarto posto raggiunto all’ultima gara grazie al suicidio del Napoli e al termine di una stagione in cui è stato costruito davvero poco e ancora meno è rimasto. Il mercato ha portato in dote un centrocampista di valore come Locatelli (qui la sua scheda) e una giovane speranza quale Kaio Jorge (qui la sua scheda), ma...

Continue reading...