Tributi

Ricordo della prima Juventus di Lippi

Quando si parla di grandi squadre non si può non menzionare la Juventus di Lippi: un ciclo vincente in grado di portare i bianconeri sul tetto d’Europa e di imporre la compagine torinese come una delle migliori squadre al mondo. Tuttavia, non sempre si è prestata la dovuta attenzione alla primissima versione proposta dal tecnico viareggino in bianconero, vale a dire quella della stagione 1994/95. Eppure fu proprio quella squadra...

Continue reading...

La seconda Juventus di Trapattoni

Giovanni Trapattoni è uno degli allenatori italiani più conosciuti di sempre. Alla Juve è stato per due periodi: il primo dal 1976 al 1986, il secondo invece dal 1991 al 1994.  Richiamato a Torino per una sorta di restaurazione bianconera, dopo il fallito tentativo di balzo nel futuro operato dalla gestione di Luca di Montezemolo e Maifredi, il tecnico di Cusano Milanino si trovò a riformare il tandem con Giampiero Boniperti...

Continue reading...

Tributo a Rita Guarino

La scorsa settimana Rita Guarino, l’allenatrice che da tre stagioni siede sulla panchina bianconera, ha festeggiato il compleanno ed oggi dedichiamo un tributo ad una donna che ha dedicato tutta la sua vita al calcio, anche quando era più facile mollare. Confesso che in questi tre anni, da neofita del calcio femminile, più seguivo la squadra e maggiore era il rispetto e l’ammirazione per questa donna. Forse è banale dirlo...

Continue reading...

Pietro Anastasi è stato un grande Juventino, fino alla fine

Nello studio di mio padre, nascosta sotto una pila di libri e un mucchio di bollette non ancora aperte, c’è una scatola di legno in cui il mio vecchio conserva i ricordi a cui tiene particolarmente. A suo dire, uno dei più importanti è il biglietto di uno Juventus – Milan giocato al Comunale nel 1970. Mio padre era in Filadelfia quel giorno, e ancora oggi sostiene di essere stato...

Continue reading...

Quindi, Pjaca?

Il giovane croato è tornato a giocare con la Juventus dopo due anni a dir poco tribolati. Magari si può pensare ad una seconda vita per lui. Al 72esimo minuto di Porto – Juventus, gara valida per gli ottavi di finale della Champions League 2017, la carriera di Marko Pjaca sembra prendere definitivamente il volo. Il croato è arrivato alla Juventus da pochi mesi, dopo un Europeo scintillante che lo...

Continue reading...