Opinioni

Tutto questo turnover?

Un articolo recente di Tuttosport (del 6 febbraio) sottolineava come la Juventus di Pirlo fosse scesa in campo con 29 formazioni diverse in altrettante gare stagionali. Lo stesso tecnico bianconero, in base a quanto dichiarato nei vari post partita e a quanto effettivamente fatto vedere in campo, ha fatto intendere di favorire un approccio basato sulla scelta di uomini e atteggiamento tattico in base agli avversari e al piano gara...

Continue reading...

Cosa sta succedendo a Morata?

Dopo una prima parte di stagione decisamente positiva, le prestazioni di Morata hanno iniziato a subire un evidente calo per situazioni e cause molto diverse tra loro, ma sempre strettamente legate. Proviamo ad esaminarne qualcuna. IL 2020 IN BIANCONERO – 17 presenze in tutte le competizioni, condite da 10 gol e 7 assist. La partecipazione ai gol (1 a partita di media) basterebbe a spiegare il peso che il centravanti...

Continue reading...

Massimiliano Pirlo?

La partita con la Roma ha visto una Juventus difendere bassa e vincere all’insegno del cinismo. Immediatamente e nei giorni successivi sono stati fatti molti paragoni con le squadre di Allegri, ma la soluzione vista con i giallorossi sembra essere un intelligente adattamento momentaneo senza rinunciare totalmente alle proprie idee. Così, d’istinto, sabato pomeriggio durante il primo tempo mi è venuto questo interrogativo. Provocatorio, anche. La squadra di Allegri era...

Continue reading...

Bonucci, Chiellini e De Ligt: come stanno le cose in difesa?

Per la prima volta, da quando l’olandese è sbarcato a Torino, la Juventus sembra poter avere a disposizione per un numero lungo di partite tutti e 3 i centrali difensivi. Contro la Roma, per esempio, Pirlo ha schierato i due italiani lasciando De Ligt in panchina: ognuno dà qualcosa di diverso. Per analizzare il contributo che i difensori bianconeri forniscono alla squadra non si può non partire dai principi sui...

Continue reading...

L’esordio di Nicolò Fagioli

L’esordio di Nicolò Fagioli con “i grandi” contro la SPAL è stato positivo. Si è disimpegnato bene in un ruolo delicato e con compagni nuovi. Buona la prima. L’avversario non era certo dei più complicati – anche se per un giocatore che sin qui aveva disputato solo 1.143 minuti da professionista già una Spal rappresenta uno scoglio mai incontrato prima – ma possiamo dire che Nicolò Fagioli lo ha affrontato...

Continue reading...