Studio

Tutti gli errori sul gol del Verona

La Juventus viene fermata sul pareggio in quel di Verona, rischiando anche di più. La rete subita è simbolo di una squadra senza verve, senza idee, e senza capacità di reagire agli avversari.  Nell’occasione del gol, il Verona ha messo in campo armi che hanno fatto soffrire la Juventus nel secondo tempo, e non è un caso che il pareggio sia arrivato proprio su queste situazioni. In particolare, parliamo di...

Continue reading...

L’onda lunga del Covid sul bilancio

Il primo semestre si chiude con un passivo di 113.7 milioni di euro. In calo i ricavi che scendono di 64 milioni, ad influire minori ricavi da stadio e player trading. Costi e ammortamenti si mantengono stabili, migliora l’indebitamento finanziario netto. di Massimo Maccarrone La semestrale per il 20/21 di Juventus non porta buone notizie, i primi sei mesi della stagione in corso si chiudono con un negativo di 113.7...

Continue reading...

Come gioca il Porto di Conceição?

Sebbene la squadra di Sérgio Conceição sia un avversario sulla carta abbordabile, i campioni di Portogallo hanno le carte in regola per mettere in difficoltà la Juventus. Quello cominciato in autunno è il quarto anno con Sérgio Conceição sulla panchina dei Dragões. I risultati sono assolutamente soddisfacenti, dato che ha riportato 2 degli ultimi 3 campionati sulla riva settentrionale del fiume Duero, condendoli con due Supercoppe e una coppa di...

Continue reading...

Perché la Juventus fatica in attacco?

Andrea Pirlo ha impostato la sua Juventus con un controllo basato sul predominio del possesso palla. La squadra bianconera spesso tiene il pallone, ma la circolazione è lenta e improduttiva, così come i movimenti degli attaccanti e dei centrocampisti latitano. Così si motivano le difficoltà offensive juventine. “La mia squadra dovrà palleggiare anche dietro le panchine”. Così teorizzava Andrea Pirlo in una live con Fabio Cannavaro durante il primo lockdown....

Continue reading...

Tutte le novità della partita con l’Inter

Per il ritorno di Coppa Italia contro l’Inter, Pirlo non si è seduto su una partita attendista. Nei primi minuti di gioco abbiamo visto una costruzione molto elaborata, e certamente diversa rispetto a quello cui eravamo abituati. Le novità riguardano innanzitutto le fasce. La doppia cerniera con le coppie Danilo-Cuadrado e Alex Sandro-Bernardeschi disegnano un 4-4-2 stavolta apparentemente rigido, anche con la palla. Non ci sarebbe spazio per le interpretazioni,...

Continue reading...