• Mythbuster

    Sarri fa veramente giocare sempre gli stessi?

    Ci siamo chiesti, numeri alla mano, se è vero che Sarri schiera sempre gli stessi titolari. Nel corso degli anni si è alimentato sempre di più un luogo comune su Maurizio Sarri; più precisamente, l’utilizzo e la gestione dei calciatori a sua disposizione. Più volte – anche dagli addetti ai lavori – ci è capitato di sentire “Sarri fa giocare sempre gli stessi giocatori, ne sceglie 11 e non li fa ruotare praticamente mai”. La storia non ha tardato a ripetersi non appena la Juventus lo ha annunciato come nuovo allenatore, al punto tale che si è reso necessario approfondire la questione. È possibile, con i dati messi a disposizione…

  • Opinioni personali

    Il calciomercato secondo AterAlbus

    Avete festeggiato? Avete aperto lo spumante buono che tenevate in frigo almeno dal primo di luglio? Noi in redazione siamo contenti. Perché è finalmente finito quel periodo estenuante e nauseabondo chiamato calciomercato. Anche prendendo solo le testate più accreditate (Gazzetta, CorSport, Tuttosport, Mediaset, e Sky, compreso Di Marzio), il calciomercato si è chiuso con la bellezza di 56 nomi accostati, in entrata, alla Juventus. Nel 2017 erano 49 e l’anno scorso addirittura 59. Direi che siamo in linea. Si va dal sempre buono José Giménez, alle novità Haller e João Félix, ma anche insospettabili come Piccini, Hudson-Odoi e Insigne (!). Non ci credete? Qui sotto la lista. Ad ogni modo,…

  • Analisi tattica

    2a Serie A: Juventus-Napoli 4-3

    Con entrambe le squadre reduci da una vittoria, il big match della seconda giornata si prospettava un test interessante per verificare a che punto fosse la costruzione della Juventus di Maurizio Sarri contro una squadra ormai collaudata come il Napoli di Ancelotti. La gara di Parma aveva rivelato una Juventus dalle azioni offensive molto concentrate, che si sposavano bene con le difficoltà del Napoli nel difendere lo spazio alle spalle dei centrocampisti. C’era quindi curiosità sul come entrambe le squadre avrebbero affrontato la gara e, semmai, quali aggiustamenti avrebbero apportato i due allenatori. Sarri ha schierato lo stesso undici di Parma, regalando il debutto a De Ligt dopo l’infortunio di…

  • Corto muso (Kantor)

    Corto Muso 7 – Champions again

    Come (quasi) ogni stagione scrivo per commentare i sorteggi di CL; l’edizione di quest’anno non appare particolarmente forte a livello di ranking. Il taglio per essere in seconda fascia era 21 (normale) ma soprattutto con un ranking di 51 si entrava addirittura in terza; invece la quarta fascia è di livello superiore alla media (si fa fatica ad individuare una squadra materasso, forse solo il Crvena Zvezda). Questa distribuzione rende abbastanza complesso fare pronostici, anche perchè il ranking mai come quest’anno dice poco sul valore di una squadra. Certo nelle prime due fasce il ranking rispecchia più o meno il valore effettivo, mentre nella terza e nella quarta ci sono…

  • Mythbuster

    Metodi di allenamento e bel gioco

    Che approccio usano gli allenatori che praticano un calcio esteticamente appagante? Il loto metodo è poi così diverso da quello dei colleghi? Ho sempre trovato tutte le discussioni riguardanti il “belgiochismo” assolutamente sterili. Il calcio è uno sport ed in quanto tale è la competizione il succo di tutto, certo non l’estetica. Che poi nella società moderna questa abbia acquisito una posizione predominante portando ad aprire un dibattito anche all’interno del mondo calcistico è comprensibile, ma ciò non può essere di per sé generatore di discussioni feconde. Mi verrebbe da dire che un allenatore professionista è pagato per ottenere dei risultati, ma limiterei erroneamente il discorso. Non sono solo gli…

  • Mythbuster

    Calcio proattivo vs calcio reattivo

    La compartimentalizzazione tra calcio proattivo e calcio reattivo è, al più, una distinzione didascalica. E dunque bisogna fare attenzione quando usiamo questa (falsa) dicotomia. Il calcio italico si è spesso arrabattato tra posizioni più o meno convinte, ma lo ha sempre fatto con un’innata – e per niente giustificata – caparbietà. Qualsiasi idea o discussione vedrà l’esistenza di due fazioni opposte, agguerrite e polarizzate nelle proprie opinioni manco fosse una questione di vita o di morte. Il settarismo che contraddistingue il dibattito su fautori di un calcio proattivo e quelli che invece prediligono uno stile più reattivo non è da meno. Com’è ovvio, questo filone del dibattito sotto-culturale ben si…

  • Mythbuster

    Che differenza c’è tra giocare bene e bel gioco?

    Esiste davvero una differenza tra le due espressioni? E se sì, riguarda solo gli aspetti estetici, o interessa la funzionalità di una squadra? Dopo la tremenda contrapposizione tra risultatismo e Bel Giuoco (come se esistessero allenatori la cui finalità non fosse quella di ottenere risultati), è bene specificare quella tra giocare bene e Bel Giuoco, visto che quando ci si auspica un’evoluzione tattica della Juventus in molti tirano in ballo aspetti estetici che poco hanno a che vedere col senso del discorso. Una squadra che gioca bene è, a mio avviso, una squadra che riesce a esprimere la propria filosofia, esaltando i propri punti di forza e riducendo le criticità.…