• Opinioni personali

    Post-Allegri: istruzioni per l’uso

    Il tema della sostituzione di Allegri da parte della dirigenza juventina sta diventando quasi uno psicodramma. Le fonti giornalistiche sono spaccate: da una parte chi vede la Juventus forte su Pep Guardiola, dall’altra chi è convinto che il nuovo mister sarà Maurizio Sarri. Lo scrivente tutto è tranne che un insider. Quindi, ve lo dico subito, se siete qui sperando che vi indichi “la via” beh, siete finiti indubbiamente nel posto sbagliato. Quello che vorrei fare con questo pezzo, semmai, è spiegare come – ovviamente a mio avviso – non potrà e non dovrà essere il nome del sostituto a sancire la bontà dell’operazione che ha portato all’allontanamento del tecnico…

  • Corto muso (Kantor)

    Corto Muso 4 – Everybody lies

    In attesa che la Juventus si decida finalmente a comunicare il nome del nuovo allenatore, la querelle del momento pare essere la polemica scatenata dal solito Fabio Caressa, sulla “serietà” del giornalismo istituzionale in opposizione ai “guru del web”. Credo che la mia opinione su Caressa sia nota: a me pare il classico esempio di persona promossa al di là delle sue competenze ed è pure di una pesantezza (che a volte sconfina nella volgarità) abbastanza intollerabile. Ma non è questo il problema, perché le opinioni di Caressa sono largamente condivise nel mondo dei media istituzionali; e qualsiasi giornalista ti dirà più o meno le stesse cose, sia pure con…

  • Opinioni personali

    AA 2018/19 Serie A Awards

    Abbiamo deciso anche noi, come la Lega Serie A, di assegnare da quest’anno i premi stagionali firmati AterAlbus per il campionato appena concluso. Di seguito i risultati con i “premiati” con, in rosa, quelli del campionato femminile della nostra Roberta Sacco. And the winners are: Miglior portiere: Sirigu (Torino)Miglior difensore: Koulibaly (Napoli)Migliore centrocampista: Ruiz (Napoli)Miglior attaccante: Quagliarella (Sampdoria)MVP del torneo: Ilicic (Atalanta)Miglior U21: Zaniolo (Roma)Miglior allenatore: GasperiniSquadra rivelazione: AtalantaSquadra delusione: RomaGiocatore delusione: Icardi (Inter) Miglior portiere: Ohrstrom (Fiorentina)Miglior difensore: Salvai (Juventus)Migliore centrocampista: Cernoia (Juventus)Miglior attaccante: Giacinti (Milan)MVP del torneo: Pedersen (Juventus)Miglior U21: Serturini (Roma)Miglior allenatrice: Guarino (Juventus)Squadra rivelazione: FlorentiaSquadra delusione: Hellas VeronaGiocatrice delusione: Piemonte (Roma) Qui di seguito come si…

  • Senzamanette (Corsa)

    Senzamanette 1 – La guerra attorno a Guardiola

    Quella che si sta scatenando attorno a Guardiola è una vera e propria guerra sulla quale sarà carino tornare alla conclusione della vicenda. La riassumo: da un lato ci sono soprattutto la stampa sportiva tradizionale e Sky che negano il raggiungimento di un accordo (es. Tuttosport) e in alcuni casi addirittura l’esistenza stessa di un interessamento Juve per il tecnico catalano (o meglio: del tecnico catalano per la Juve, es. Sky); dall’altro, c’è chi invece ritiene ancora possibile una conclusione dell’affare e arriva in alcuni casi addirittura a darlo per fatto: un’agenzia generalista, uno speaker radiofonico, uno showman televisivo. La verità? No, non sono qui per alzare il braccio al…

  • Corto muso (Kantor)

    Corto Muso 3 – History alone

    Max Allegri mi mancherà. Nella mia lunga vita solo una volta sono stato una vedova di un giocatore, Zidane, e non so se Max si aggiungerà a questo mio pantheon personale. Ma sicuramente è l’allenatore la cui idea di calcio si avvicina di più alla mia, almeno al momento attuale. In un mondo in cui, per quasi tutti quelli che parlano del fenomeno, il calcio è diventato quasi solo tattica (gli adaners insomma…) io continuo a coltivare una visione diversa. Ma la freccia del tempo va in una sola direzione e Allegri non è più l’allenatore della Juventus; quindi da ora in poi bisognerà parlare di altro. Più precisamente mi…

  • Opinioni personali

    Fenomenologia di una separazione

    Quando ormai si attendeva un esito positivo dei vari vertici avuti fra società e allenatore, con un rinnovo del contratto del tecnico, la Juventus ha spiazzato molti comunicando la decisione di separarsi da Max Allegri. I motivi che hanno portato a questa decisione sono vari, a cominciare dalla questione relativa al rinnovo del contratto. Allegri era infatti legato al club bianconero da un accordo in scadenza al termine della prossima stagione. Al momento di intavolare la discussione sul come condurre la prossima campagna nazionale ed europea, il tecnico livornese avrebbe chiesto due anni di prolungamento ed un aumento dell’ingaggio che lo collocasse fra gli allenatori più pagati d’Europa. L’alternativa di restare col…

  • Opinioni personali

    Oltre Allegri

    di Alessandra Fabio Intorno alle ore 13 di venerdì 17 maggio, è stato reso noto che “Massimiliano Allegri non siederà sulla panchina della Juventus nella prossima stagione 2019/2020”. La notizia è giunta alla fine di giorni (settimane) di attesa, ipotesi e timori che, in seguito all pubblicazione della Nota della società, hanno trovato libero sfogo tra le fila della tifoseria. Si è spaziato dai post di triviale e decisamente poco opportuno festeggiamento, ai doverosi ringraziamenti. Dal terrore di disfatta, al sollievo. A circa ventiquattro ore dall’accaduto è giunto il momento di lasciar da parte le emozioni contrastanti e provare ad analizzare più lucidamente la realtà: il lavoro di Allegri durante…