• Opinioni personali

    La morale anche no!

    Il discorso è sempre quello: si guarda il dito e non la luna. Ci si focalizza, in malafede o perché rincoglioniti dai media cui la luna non interessa, sugli atteggiamenti dei calciatori della Juventus, che tra interviste, cori cantati in aereo, battute sui botti, video streaming e screenshot hanno indiscutibilmente beccato i colleghi del Napoli, e ci si dimentica della causa, di cosa abbia scatenato tutto ciò. Ve lo rinfresco. In data 10.05.18, il Presidente del Napoli, ha dichiarato: «Se la distanza che c’è adesso dalla Juventus noi dovessimo mantenerla a fine campionato, vincendo le ultime 2 partite, e ci hanno rubato 8 punti, io dichiaro che lo Scudetto è del Napoli,…

  • Opinioni personali

    La nostra sullo scudetto

    La redazione si toglie qualche sassolino dalle scarpe, dopo il settimo incredibile scudetto consecutivo. Giro d’opinioni, pensieri, sviolinate, rants e flames, su questo scudetto. di Antonio Corsa hiacchiere, le solite. Anche quest’anno abbiamo assistito al repertorio completo di polemiche, complotti, giudizi della critica e puzze sotto il naso. Poi sollevi una Coppa, e dopo ne sollevi un’altra. E il rumore di sottofondo scompare. Congratulazioni, Juventus. del prof Kantor utti ringrazieranno i giocatori, l’allenatore e la società, quindi io posso fare qualche cosa di diverso. Perciò ringrazio Caressa,  Bergomi,  De Grandis,  Alvino, De Laurentis, Sarri e De Magistris per avermi fatto gustare ancora di più questa vittoria e avermi caricato a…

  • Opinioni personali

    Allegri, Mourinho e l’Empoli

    La distanza tra Milan e Juventus nella finale di Coppa Italia e la diatriba del dopo-partita tra Allegri e Sconcerti. ndipendentemente dagli errori di Donnarumma, la finale di Coppa Italia ha certificato la distanza che ancora esiste fra il Milan di Gattuso e la Juventus, distanza fra l’altro evidente anche solo guardando ai punti (31) che separano le due squadre in classifica. Dal punto di vista tattico è stata la solita Juve di Allegri: fluida nella fase offensiva, con Cuadrado esterno baso a garantire ampiezza destra e Douglas Costa pronto ad occupare il mezzo spazio sinistro partendo dalla fascia. Come visto già in occasione della partita vinta col Bologna, Allegri…

  • Opinioni personali

    Questa Juventus è una big d’Europa ed è leggendaria

    di Davide Terruzzi erto che sono orgoglioso. Molto orgoglioso. Come lo ero ieri, come lo sarò a fine stagione. Mi sono svegliato con un mix di sentimenti che non saprei nemmeno come definire, ma in fondo pervade la voglia di tornare immediatamente a giocarsi le ultime di campionato e la Finale di Coppa Italia per festeggiare nuove vittorie e onorare questa Juventus. Solamente una settimana fa questa squadra era da rivoluzionare, l’allenatore era da salutare, sì forse qualche timido ringraziamento, il ciclo terminato, magari avremmo affrontato un anno di transizione; la partita col Benevento, due gol da uno sconosciuto, sofferenza infame contro l’ultima, come segnale di una Juventus in crisi.…

  • Opinioni personali

    La realtà non sorprende

    di Davide Terruzzi La partita col Real Madrid non ha sorpreso. Hanno vinto i più forti e più bravi. Ha vinto una leggenda dello sport. È un’amara verità per la Juventus. È la realtà dei fatti. o sport ha le sue regole. Semplici, lineari, facili. Vincono i più forti e i più bravi. Ed è esattamente quello che è capitato anche ieri a Torino. Il Real Madrid è complessivamente una squadra migliore della Juventus, ha il merito di avere una leggenda dello sport come Cristiano Ronaldo, sta dominando in Europa da diversi anni, ha vinto dimostrandosi nuovamente più forte. Il Real Madrid ha fatto il Real Madrid. Ha giocato la…