• Approfondimenti

    Lavagnetta tattica: la partita di Moise Kean

    La vittoria negli ottavi di finale di Coppa Italia al Dall’Ara lascia in dote una piacevole riscoperta: le qualità di Moise Kean. Pezzo pregiato del vivaio bianconero e gioiello della nazionale U19 vicecampione d’Europa, Kean era stato impiegato fin qui solo per una manciata di minuti in campionato. La partita di Bologna ha invece regalato agli osservatori un giocatore fresco, dinamico e arrembante, ma soprattutto molto più maturo della versione apprezzata l’anno scorso a Verona. Nel 4-3-3 di Allegri Kean è l’unica punta, ed è un ruolo che interpreta con sorprendente facilità. L’avevamo lasciato sulla fascia, in guisa di cavallo imbizzarrito a puntare gli avversari per poi accentrarsi; lo ritroviamo…

  • Approfondimenti

    Lavagnetta tattica: contraerea Mandžukić

    Gli spettatori neutrali e le inseguitrici riponevano le speranze di un campionato aperto nel calendario obiettivamente complesso per la Juventus nel mese di dicembre. La capolista ha affrontato Milan, Inter, Fiorentina, Torino e Roma, ma ha dato prova di grandissima solidità vincendo tutte le sfide d’alta classifica. La qual cosa dà naturalmente più lustro al record di punti. Il minimo comune denominatore di queste vittorie è senza dubbio la contemporanea presenza dei tre attaccanti puri in rosa, in una disposizione denominata, senza grandi slanci di fantasia, “triplo nueve”. Lasciando da parte le dovute considerazioni generali sull’efficacia di questo assetto, vogliamo qui concentrarci sugli attaccanti. Se Ronaldo continua a sfornare conclusioni…

  • Approfondimenti,  Gli avversari

    Le avversarie di Champions – Speciale ottavi

    In questo pezzo raccogliamo mini-analisi delle sei possibili avversarie di Champions League. E poi vi facciamo scegliere la migliore. Ajax di Andrea Lapegna L’Ajax non approdava agli ottavi di Champions League dal 2005. La squadra di Koster ha però staccato il biglietto con pieno merito, in un girone complicato per avversarie e calendario e in cui in pochi avrebbero scommesso sul loro passaggio (il sottoscritto lo ha fatto). L’Ajax visto in Champions League ha i crismi dei giovanissimi, un po’ scalmanati un po’ talentuosi, tra cui spiccano i diamanti Frankie de Jong e Matthjis de Ligt. Koster ha impostato un ottimo pressing e contropressing e una fase di attacco con…

  • Approfondimenti,  Opinioni personali

    Lavagnetta tattica: focus Dybala

    Il risultato non deve mai far dimenticare l’analisi, e certamente non può far sì che la nostra curiosità rimanga insoddisfatta. Per questi motivi è importante sottolineare che la Juventus vista contro l’Inter è una squadra perfettibile, in molti se non tutti gli aspetti del gioco, ed è nostro esercizio scavare per portare tali aspetti alla luce. La Juventus ha complessivamente giocato col freno a mano tirato, e al netto di alcune ottime prestazioni individuali – Bentancur, Cancelo, Chiellini – l’armonia generare ha risentito di qualche imperfezione. Uno degli strumenti meno accordati al contesto è stato Paulo Dybala, la cui performance ha fatto inarcare più d’un sopracciglio. Ed effettivamente l’argentino non…

  • Analisi tattica,  Approfondimenti

    La Juve, la rifinitura e il chiudere le partite

    L’unica finora sconfitta stagionale, quella rocambolesca col Manchester United, è stata vissuta dallo spogliatoio bianconero come una grande lezione da fare propria, un’esperienza negativa sulla cui base costruire delle analisi per comprendere i propri errori e correggere questi difetti. Le stesse parole di capitan Chiellini hanno evidenziato il manifestarsi di difficoltà nella rifinitura, un fattore, non l’unico, che non ha finora consentito alla Juventus di vivere con maggiore tranquillità i minuti finali delle partite. La squadra d’Allegri non chiude le gare, una considerazione che emerge e prende forza valutando due dati statistici: come fatto notare da Antonio Corsa su Twitter, nelle 12 partite di campionato, e quindi su 1080′, i…

  • Approfondimenti

    Bentancur in divenire

    In un calcio sempre più sofisticato tatticamente, in cui i sistemi difensivi e di pressing stanno raggiungendo vette mai esplorate prima per intensità ed organizzazione collettiva, il ruolo del centrocampista richiede sempre più competenze. Ormai, la sola tecnica e la specializzazione in un ruolo non bastano più, ed i pensatori polifunzionali stanno dominando il calcio moderno attraverso il controllo imperituro che riescono ad esercitare su qualsiasi contesto, grazie ad una vasta gamma di soluzioni a propria disposizione. Quando le strategie di squadra falliscono, devono essere loro a prendere in mano le redini del gioco e scardinare le difficoltà che incontrano. È da come reagiscono ai problemi, che si differenziano i fuoriclasse…

  • Approfondimenti,  Opinioni personali

    Inter-Genoa, i cori anti Napoli, il velo d’ipocrisia e le sanzioni difformi

    Sabato 3 novembre allo stadio San Siro si è giocata Inter-Genoa. La vittoria dei nerazzurri non è mai stata in discussione con la squadra di Spalletti che resta al secondo posto in compagnia del Napoli ed è attualmente a sei punti dalla Juventus prima in classifica. Nelle ore successive, e il giorno dopo, le polemiche sui social e sui media si sono principalmente soffermate sul presunto fuorigioco in occasione della prima rete di Gagliardini ripetendo quello che è un classico italiano in cui si parla assai poco di calcio giocato e moltissimo, troppo, di moviole. In pochi hanno invece evidenziato quanto accaduto attorno al ventitreesimo minuto del primo tempo, quando…