Michele Tossani

Tutto da buttare?

Andrea Pirlo manager of Juventus FC keeps the ball in his hands during the Serie A match between AS Roma and Juventus FC at Stadio Olimpico, Rome, Italy on 27 September 2020. (Photo by Giuseppe Maffia/NurPhoto via Getty Images)

A meno 10 dall’Inter capolista in campionato (pur con una partita da recuperare) e con la Champions in bilico dopo la sconfitta (2-1) patita nell’andata degli ottavi col Porto, la compagine guidata da Andrea Pirlo ha finora riservato ai propri tifosi più dubbi che certezze. Se confrontiamo poi i numeri di quest’anno con quelli dell’anno scorso (con Sarri in panchina) il raffronto è impietoso. La squadra fatica in zona di rifinitura...

Continue reading...

Perché Roberto Baggio è il mio giocatore preferito

È difficile per me scrivere questo genere di articoli. Non si tratta infatti di dover fare una lucida analisi di quanto visto sul campo o di dover descrivere tecnicamente e tatticamente i pregi di un giocatore. E nemmeno è mia intenzione ripercorrere le vicende storiche che hanno scandito una traiettoria calcistica che fondamentalmente ha attraversato tre decenni. Molto è stato scritto su questa carriera o su singoli episodi della medesima...

Continue reading...

Tutto questo turnover?

Un articolo recente di Tuttosport (del 6 febbraio) sottolineava come la Juventus di Pirlo fosse scesa in campo con 29 formazioni diverse in altrettante gare stagionali. Lo stesso tecnico bianconero, in base a quanto dichiarato nei vari post partita e a quanto effettivamente fatto vedere in campo, ha fatto intendere di favorire un approccio basato sulla scelta di uomini e atteggiamento tattico in base agli avversari e al piano gara...

Continue reading...

Come Pirlo ha ostacolato l’Inter

di Michele Tossani. La prestazione della Juventus nella semifinale d’andata contro l’Inter è stata caratterizzata (almeno per i primi quarantacinque minuti di gioco) da una buona prova difensiva senza palla. Rispetto alla sfida di campionato (dalla quale Pirlo aveva dichiarato di aver ‹‹imparato tanto››) in Coppa Italia i bianconeri hanno presentato un approccio più aggressivo in fase di non possesso palla, con un baricentro decisamente alto (e una media di 56.6m nel primo...

Continue reading...

È Arthur la mezz’ala giusta per la Juve?

La finale di Supercoppa fra Juventus e Napoli ha (fra le altre cose) segnalato anche l’importanza attuale che Arthur potrebbe rivestire nel progetto bianconero. Al netto delle difficoltà juventine nel produrre occasioni da gol, una prima analisi certifica gli indubbi benefici apportati al palleggio della squadra di Andrea Pirlo dalla presenza in campo dell’ex blaugrana. Contro gli uomini di Gattuso, i campioni d’Italia hanno come al solito cercato di dettare il contesto tramite...

Continue reading...