• Approfondimenti

    Prime indicazioni dal soldato Emre Can

    Emre Can finora è stato utilizzato col contagocce da Massimiliano Allegri che gli ha concesso solo scampoli di partita nei tre match sin qui disputati. L’ex Liverpool con ogni probabilità già dal prossimo ciclo di partite troverà maggiore spazio nell’attesa della sua definitiva e stabile collocazione nello scacchiere bianconero. Come già detto su queste sponde  il tedesco potrà essere funzionale a esaltare e  a rimettere al centro del gioco Pjanić, aspetto di cui la Juventus ha estremamente bisogno. In attesa di poter osservare meglio e più a lungo il contributo di Emre Can si può già individuare qualche interessante tratto caratteristico del suo gioco che è emerso nelle sue prime…

  • Approfondimenti,  Gli avversari

    Guida ai gironi di Champions League 2018/2019

    Quest’anno la CL si presenta con un gruppo di partecipanti di livello mediamente elevato (il cut-off per la terza fascia è 22, piuttosto alto) e il processo di qualificazione ha rispettato il ranking molto più del solito; mancano all’appello il Basilea (24), in crisi abbastanza irreversibile, e il RB Salzburg (28) che ha buttato via una qualificazione fatta subendo due goal in due minuti in casa da una squadra storica (ma debole) come il Red Star Belgrad (112). Vediamo subito che la seconda fascia è abbastanza equilibrata; la presenza di  Roma (21) e Napoli (16) riduce le possibili avversarie della Juventus a sei e nessuna pare poter presentare grossi problemi,…

  • Approfondimenti,  Opinioni personali

    La coppia Ronaldo – Mandžukić

    L’arrivo di Ronaldo permette alla Juve non soltanto di poter avere a disposizione un fuoriclasse ma anche di poterlo utilizzare all’interno di diverse combinazioni tattiche. Una di queste la si è vista durante la partita d’esordio del portoghese, contro il Chievo. Infatti, a partire dal momento in cui è entrato Mandžukić al posto di Douglas Costa, Ronaldo ha mutato la sua posizione iniziale da centravanti puro per andare a ricoprire quella di esterno sinistro. La conseguenza è stata che il portoghese ha toccato più palloni o, forse, che la Juventus si è appoggiata maggiormente su di lui, riuscendo a coinvolgerlo di più nella fase d’attacco. Anche se la stagione è appena iniziata…

  • Approfondimenti

    Il Mondiale di Matuidi

    Anche la Juventus ha il suo campione del mondo. ’avventura in Russia di Blaise Matuidi è cominciata in sordina, come d’altra parte aveva fatto l’anno scorso in bianconero. Così come Massimiliano Allegri nella Juventus, anche DIdier Deschamps ha scelto di schierare la propria squadra con un sistema ibrido, a metà strada tra il 4-2-3-1 e il 4-3-3. Questo assetto particolare, in cui le scalate a centrocampo verso l’esterno costituiscono l’elemento chiave e discernente, ha permesso al basco di sfruttare al meglio le qualità da equilibratore di Blaise Matuidi. All’inizio, però, ‘Didi’ aveva optato per una formazione più lineare. All’esordio contro l’Australia infatti, aveva schierato i suoi con un 4-3-3 più…

  • Approfondimenti

    La collocazione di Cristiano Ronaldo

    Ovvero di come Allegri potrà utilizzare Cristiano Ronaldo nella sua Juventus uello che sembrava essere soltanto una utopia poco tempo fa, cioè l’approdo di Cristiano Ronaldo in Italia, è ora invece una realtà. La Juventus ha inserito il fuoriclasse portoghese all’interno di un mercato che già l’aveva vista mettere a segno colpi importanti. All’arrivo di Mattia Perin, il club bianconero ha fatto seguire quelli dei vari Mattia Caldara, Cancelo ed Emre Can per sostituire i partenti Buffon, Lichtsteiner, Asamoah e Höwedes. La campagna acquisti bianconera sembra comunque lungi dall’essere finita, date le probabili partenze di Higuain e, forse, anche di Alex Sandro e Rugani. Detto questo, pur essendo ancora presto…

  • Approfondimenti,  Opinioni personali

    E se fosse Cuadrado il nuovo terzino destro della Juventus?

    Breve saggio delle ragioni per cui vedremmo di buon occhio un abbassamento di Cuadrado nel ruolo di terzino destro Il rasoio di Occam l rasoio di Occam è un principio metodologico di problem-solving secondo cui, quando un individuo è posto di fronte ad un problema e molteplici ipotesi di soluzione, quella da preferire è sempre quella che risponde al problema senza formulare inutili sub-ipotesi accessorie. Un inno alla semplicità, che verrà successivamente indicato come pietra miliare del metodo scientifico e dell’agnosticismo. Uno dei problemi cronici che ha colto la Juventus 2017/2018 è stata la casella di terzino destro. Con la partenza, per molti versi inaspettata, di Dani Alves, la corsia…