• Approfondimenti

    La nostra su: Mario Mandzukic

    di Elena Chiara Mitrani Il 4 Aprile la Juventus ha annunciato il rinnovo del contratto di Mario Mandžukić, che sarà legato alla società bianconera fino al 2021, con uno stipendio annuale, riportano i siti di calciomercato, di 4.5 milioni netti più bonus. Il precedente contratto, in scadenza a giugno 2020, prevedeva un accordo di circa 4 milioni di euro annui. L’attaccante croato, classe ’86, sarà dunque legato alla Juventus fino ai suoi 35 anni. Questa operazione ha raccolto pareri contrastanti tra i tifosi bianconeri, è dunque un ottimo argomento di discussione per la redazione di AterAlbus. Il rinnovo di contratto del numero 17 bianconero è forse solo un pretesto per…

  • Analisi tattica

    Quelle difficoltà senza palla

    C’è un dato statistico che fotografa al meglio quanto visto sabato sera col Parma. La Juventus non subiva 3 reti in una partita di campionato dalla sfida del 19 novembre 2017 con la Sampdoria (3-2 il risultato finale a Genova). Dopo quella partita, Allegri diede un giro di vite alla squadra e nacque quella lunga sequenza di gare senza subire reti e soprattutto la rimonta sul Napoli (quello che sarebbe poi successo ad aprile è altra storia e soprattutto conosciuta). Quindi, siamo di fronte a qualcosa che fortunatamente accade assai raramente, specialmente in casa, ma che spiega lo sconforto, confusione e delusione tra i tifosi bianconeri; specialmente perché questa rimonta…

  • Approfondimenti

    Lavagnetta tattica: contraerea Mandžukić

    Gli spettatori neutrali e le inseguitrici riponevano le speranze di un campionato aperto nel calendario obiettivamente complesso per la Juventus nel mese di dicembre. La capolista ha affrontato Milan, Inter, Fiorentina, Torino e Roma, ma ha dato prova di grandissima solidità vincendo tutte le sfide d’alta classifica. La qual cosa dà naturalmente più lustro al record di punti. Il minimo comune denominatore di queste vittorie è senza dubbio la contemporanea presenza dei tre attaccanti puri in rosa, in una disposizione denominata, senza grandi slanci di fantasia, “triplo nueve”. Lasciando da parte le dovute considerazioni generali sull’efficacia di questo assetto, vogliamo qui concentrarci sugli attaccanti. Se Ronaldo continua a sfornare conclusioni…

  • Analisi tattica

    Serie A, 15a giornata: Juventus – Inter 1-0

    Per la 15a giornata di Serie A l’Allianz Stadium è teatro del derby d’Italia: Juventus e Inter si affrontano in un match che, classifica sottomano, conta maggiormente per la storica rivalità che per i punti in palio. I bianconeri staccano gli ospiti di ben 11 punti e hanno comunque un margine di 8 sulla seconda, il Napoli di Ancelotti. E’ diverso anche il peso del match di Champions League che attende le due squadre tra Martedì e Mercoledì: la Juventus va in Svizzera per ottenere contro il modestissimo Young Boys i 3 punti che le darebbero la certezza del primo posto nel girone; i nerazzurri hanno il dovere di vincere…

  • Analisi tattica

    Serie A, 7a giornata: Juventus – Napoli 3-1

    La 7a giornata di questo campionato pone di fronte le due squadre che l’anno scorso hanno battagliato per la conquista del tricolore: Juventus e Napoli. Teatro del match è lo stesso Juventus Stadium che sul finire del mese di Aprile era stato letteralmente ammutolito dal colpo di testa Koulibaly, poi ininfluente in verità sul risultato finale del campionato. Nella stagione 2018-2019 Juventus e Napoli sono ancora le due squadre leader della classifica nonostante le modifiche nella rosa bianconera e il cambio alla guida tecnica dei partenopei. La squadra di Massimiliano Allegri si presenta a questo scontro al vertice senza sapere cosa voglia dire non vincere. Tra Italia ed Europa i…

  • Approfondimenti

    Perché Mandžukić è diventato fondamentale?

    di Michele Tossani Le ragioni tecniche e tattiche della fondamentale impronta che Mario Mandžukić sta lasciando in questa Juventus come falso esterno. l gol decisivo segnato da Mario Mandžukić contro lo Sporting Lisbona dovrebbe finalmente aver messo tutti d’accordo sull’utilità del croato per la Juventus. Dovrebbe perché, invece, sono ancora molti fra media a fans a dubitare dell’importanza che l’ex attaccante del Bayern riveste nel quadro tattico disegnato da Massimiliano Allegri. Eppure, da quando Allegri ha disegnato per Mandžukić il ruolo di esterno nel 4-2- 3-1 –cioè dal 22 gennaio scorso, partita con la Lazio – l’ex attaccante si è dimostrato uno dei giocatori più affidabili del roster bianconero. Tanto è vero che l’allenatore livornese, nonostante un…