atalanta

Cosa ci dicono i gol dell’Atalanta?

Che la Juventus ha ancora un problema d’intensità. Da qui tutte le difficoltà in fase di transizione. Nelle ore e nei giorni successivi alla partita con l’Atalanta si è giustamente parlato delle difficoltà della Juventus nella gestione del pallone contro una formazione ad altissima intensità e molto ben organizzata. Se si prendono in considerazione i due gol subiti, infatti, non si può non osservare come nascano da due palle perse....

Continue reading...

Il discorso di Agnelli in 10 punti

Moltissimi lo hanno commentato, pochissimi lo hanno ascoltato. Vi proponiamo un sunto e una spiegazione in 10 punti delle parole del presidente bianconero, per capirle e per discuterne in maniera più costruttiva. 1) Agnelli ha parlato da presidente dell’ECA. La Juventus di tutti questi discorsi se ne potrebbe sbattere allegramente (così come il Real, il PSG, il Barca, il Bayern, ecc), visto che nelle prime 4 ci arriva in carrozza...

Continue reading...

Cosa ha detto Andrea Agnelli sulla Champions League?

Hanno fatto discutere le parole pronunciate dal presidente Andrea Agnelli nel suo intervento alla conferenza FT Business of Football Summit, ma in molti hanno banalizzato la questione. Agnelli ha parlato da Presidente dell’ECA, e le questioni esposte sono meno univoche di quanto si sia pensato in un primo momento. “Oggi ci sono posizioni dominanti, dei grandi mercati e delle grandi leghe. Le leghe minori hanno meno possibilità di lottare. Magari...

Continue reading...

La scheda di Dejan Kulusevski

Biografia Dejan Kulusevski nasce a Stoccolma il 25 Aprile del 2000 da genitori con origini macedoni. All’età di 6 anni inizia a giocare a calcio e cresce calcisticamente nel Brommapojkorna, società calcistica svedese che trova sede a Bromma, sobborgo occidentale di Stoccolma, e che può vantare uno dei migliori vivai della nazione. Nel 2016, all’età di 16 anni, viene rilevato dall’Atalanta dove viene dirottato nel settore giovanile. Nella primavera nerazzurra...

Continue reading...

Perché la Juventus d’Allegri ora gioca così. Capitolo II.

Il giorno dopo l’eliminazione della Juventus in Coppa Italia è il momento in cui l’Italia calcistica si risveglia con la sensazione di una fine di un lungo dominio. Quattro anni di vittorie ininterrotte nelle competizioni nazionali – Supercoppe a parte dove, da buon juventini, abbiamo spesso manifestato un rapporto di tanto odio e diverso amore con le finali – rappresentano un periodo interminabile e che sembrava non destinato a segnare...

Continue reading...