• Analisi tattica

    18a Serie A: Atalanta Juventus 2-2

    Per il “Boxing Day”, valevole per la 18a giornata di Serie A, la Juventus scende in campo a Bergamo contro l’Atalanta che, dopo un inizio balbettante di campionato, ha ritrovato gioco e punti riportandosi a ridosso della zona Europa League. E’ dal 2016 che la Juve in campionato non esce con i tre punti dallo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” quando prima Barzagli da angolo e poi Lemina con un doppio passo e un esterno spettacolari stesero i nerazzurri.  Massimiliano Allegri deve fare i conti con le assenze di Cancelo, Cuadrado, Bernardeschi oltre al lungodegente Barzagli e opta per una 11 mai schierato dal primo minuto: Szczęsny tra i pali; De Sciglio,…

  • Analisi tattica

    26a Serie A: Juventus Atalanta 2-0

    di Luca Rossi  La Juventus gioca una partita attenta, matura e intelligente in cui riduce al minimo l’efficacia offensiva dell’Atalanta e trova il vantaggio grazie alla qualità dei suoi attaccanti n virtù della sconfitta e del pareggio napoletani negli ultimi due match la Juventus ha la ghiotta opportunità di frapporre tra sé e l’inseguitrice 4 punti. L’avversario di turno è l’Atalanta in quello che è in realtà il recupero della 26esima, giornata il cui match di Torino è stato annullato per neve. Allegri rinuncia al centrocampo a tre per tornare al vecchio 4-2-3-1 inserendo, a sorpresa, tutti e 4 i giocatori offensivi a disposizione. L’intento, non troppo velato, è quello…

  • Analisi tattica

    Coppa Italia, Semifinale d’andata: Atalanta Juventus 0-1

    di Luca Rossi Una Juventus solida e pimpante guidata da uno strepitoso Higuaìn si aggiudica il round di andata per 0-1 compiendo un passo importante per la qualificazione in finale a Coppa Italia, pur venendo considerata un trofeo di minore importanza, è da tre anni un obiettivo importante per la Juventus che, grazie alla sua fame continua di vittorie, si è aggiudicata le tre precedenti edizioni. Anche in questa semifinale Allegri rende palese l’importanza di questa competizione andando a schierare i titolarissimi disponibili per affrontare l’Atalanta, ormai una solida realtà del campionato italiano e non solo. I bianconeri sono schierati con il modulo ormai d’ordinanza, il 4-3-3: Buffon rientra tra…

  • Analisi tattica

    7a Serie A: Atalanta-Juventus 2-2

    di Davide Terruzzi La Juventus pareggia a Bergamo al termina di una gara fortemente episodica e ricca di errori individuali decisivi. a Juventus chiude il primo ciclo ravvicinato di partite con una delle trasferte più ostiche del campionato: l’Atalanta di Gasperini è squadra in salute, è reduce da un ottimo pari a Lione che permette agli orobici di pensare concretamente al passaggio di turno, fortemente organizzata e con un’identità nettamente delineata. L’impegno di giovedì non comporta un uso abbondante del turnover da parte del tecnico nerazzurro che effettua pochissimi cambi, appena 2, rispetto agli undici iniziali schierati in Francia; Gasperini schiera la sua Atalanta col consueto 3-4-3 di partenza con Berisha…

  • Analisi tattica

    34a Serie A: Atalanta-Juventus 2-2

    di Andrea Lapegna La Juventus inciampa sull’Atalanta. I bergamaschi hanno il merito di mettere a nudo alcuni cali di concentrazione dei bianconeri, che si fanno soffiare i tre punti all’ultimo. orse non ce ne rendiamo conto, perché la gioia del doppio confronto col Barcellona è ancora negli occhi, il sorteggio di Nyon ci regala ancora un sorriso, e magari siamo immersi nelle nostre vite. Forse non ce ne rendiamo conto, ma mercoledì c’è il Monaco in semifinale di Champions. Il calendario ci riserva la sfida con l’Atalanta prima della trasferta nel Principato, e il derby tra andata e ritorno. Fermo restando che è impossibile – e comunque sconsigliato – fare…

  • Analisi tattica

    Ottavi di Coppa Italia: Juventus-Atalanta 3-2

    di Andrea Lapegna Tante partite in una allo J Stadium contro l’Atalanta. Nella prima la Juve vince e convince, nella seconda controlla, e nella terza mostra al proprio allenatore i difetti che dovrà limare. n controtendenza rispetto al cliché che vuole la Coppa Italia associata al freddo e agli stadi semideserti, ieri sera lo J Stadium era discretamente pieno. Merito della politica di prezzi popolari decisa dalla società, ma anche di un avversario che – insomma – non è una squadra cadetta: fatto sta che le cifre ufficiali parlano di oltre 38.000 spettatori. Per l’occasione Allegri ha negato un ampio turnover alla squadra, asserendo di voler mandare in campo “la migliore formazione possibile”. Così,…