• Opinioni personali

    Perché la Juventus d’Allegri ora gioca così. Capitolo II.

    Il giorno dopo l’eliminazione della Juventus in Coppa Italia è il momento in cui l’Italia calcistica si risveglia con la sensazione di una fine di un lungo dominio. Quattro anni di vittorie ininterrotte nelle competizioni nazionali – Supercoppe a parte dove, da buon juventini, abbiamo spesso manifestato un rapporto di tanto odio e diverso amore con le finali – rappresentano un periodo interminabile e che sembrava non destinato a segnare una brusca fine questa stagione. La Juventus di oggi sta dominando in campionato, i vantaggi siderali li conoscete, e marcia spedita verso la vittoria dell’ottavo scudetto consecutivo (un dato che a me fa venire i brividi scrivendolo), ma s’è fermata…

  • Approfondimenti

    Lavagnetta tattica: la partita di Moise Kean

    La vittoria negli ottavi di finale di Coppa Italia al Dall’Ara lascia in dote una piacevole riscoperta: le qualità di Moise Kean. Pezzo pregiato del vivaio bianconero e gioiello della nazionale U19 vicecampione d’Europa, Kean era stato impiegato fin qui solo per una manciata di minuti in campionato. La partita di Bologna ha invece regalato agli osservatori un giocatore fresco, dinamico e arrembante, ma soprattutto molto più maturo della versione apprezzata l’anno scorso a Verona. Nel 4-3-3 di Allegri Kean è l’unica punta, ed è un ruolo che interpreta con sorprendente facilità. L’avevamo lasciato sulla fascia, in guisa di cavallo imbizzarrito a puntare gli avversari per poi accentrarsi; lo ritroviamo…

  • Opinioni personali

    La nostra sullo scudetto

    La redazione si toglie qualche sassolino dalle scarpe, dopo il settimo incredibile scudetto consecutivo. Giro d’opinioni, pensieri, sviolinate, rants e flames, su questo scudetto. di Antonio Corsa hiacchiere, le solite. Anche quest’anno abbiamo assistito al repertorio completo di polemiche, complotti, giudizi della critica e puzze sotto il naso. Poi sollevi una Coppa, e dopo ne sollevi un’altra. E il rumore di sottofondo scompare. Congratulazioni, Juventus. del prof Kantor utti ringrazieranno i giocatori, l’allenatore e la società, quindi io posso fare qualche cosa di diverso. Perciò ringrazio Caressa,  Bergomi,  De Grandis,  Alvino, De Laurentis, Sarri e De Magistris per avermi fatto gustare ancora di più questa vittoria e avermi caricato a…

  • Opinioni personali

    Allegri, Mourinho e l’Empoli

    La distanza tra Milan e Juventus nella finale di Coppa Italia e la diatriba del dopo-partita tra Allegri e Sconcerti. ndipendentemente dagli errori di Donnarumma, la finale di Coppa Italia ha certificato la distanza che ancora esiste fra il Milan di Gattuso e la Juventus, distanza fra l’altro evidente anche solo guardando ai punti (31) che separano le due squadre in classifica. Dal punto di vista tattico è stata la solita Juve di Allegri: fluida nella fase offensiva, con Cuadrado esterno baso a garantire ampiezza destra e Douglas Costa pronto ad occupare il mezzo spazio sinistro partendo dalla fascia. Come visto già in occasione della partita vinta col Bologna, Allegri…

  • Analisi tattica

    Coppa Italia, Finale: Juventus Milan 4-0

    La Juventus gioca un’ottima partita contro un Milan che ha retto un tempo e poi è stato affossato da un avversario più forte e dagli errori dei singoli. Quarta coppa Italia consecutiva, sempre più nella storia opo ormai avere messo in cassaforte lo scudetto con la vittoria contro il Bologna e il successivo pareggio del Napoli contro il Torino la Juventus in quel di Roma si gioca l’ultimo trofeo ancora disponibile di questa stagione: la Coppa Italia.  È la quarta finale consecutiva in quattro anni di gestione a firma Massimiliano Allegri e quindi per la quarta volta di fila i bianconeri hanno la possibilità di mettere il segno il “double”.…

  • Analisi tattica

    Coppa Italia, Semifinale d’andata: Atalanta Juventus 0-1

    di Luca Rossi Una Juventus solida e pimpante guidata da uno strepitoso Higuaìn si aggiudica il round di andata per 0-1 compiendo un passo importante per la qualificazione in finale a Coppa Italia, pur venendo considerata un trofeo di minore importanza, è da tre anni un obiettivo importante per la Juventus che, grazie alla sua fame continua di vittorie, si è aggiudicata le tre precedenti edizioni. Anche in questa semifinale Allegri rende palese l’importanza di questa competizione andando a schierare i titolarissimi disponibili per affrontare l’Atalanta, ormai una solida realtà del campionato italiano e non solo. I bianconeri sono schierati con il modulo ormai d’ordinanza, il 4-3-3: Buffon rientra tra…

  • Analisi tattica

    Quarti di Coppa Italia: Juventus-Torino 2-0

    Con una rete per tempo, i bianconeri hanno archiviato un derby di grande controllo, nonostante le polemiche. Il quarto di finale di Coppa Italia tra Juventus e Torino non era solo intrigante per l’ovvia rivalità calcistica tra entrambe, ma anche per una possibile impresa bis dei granata, i quali, dopo aver eliminato (a sorpesa) la Roma agli ottavi, si apprestavano ad affrontare i cugini bianconeri. Al tempo stesso, la Juventus non aveva alcuna intenzione di cessare l’ottimo periodo di forma recente: pur essendo una competizione di secondo piano, la Coppa Italia rimane ancora un obiettivo stagionale molto caro a Massimiliano Allegri. Rispetto alla trasferta di Verona la Juventus ha effettuato diversi turnover,…