Napoli

Perché la Juventus fatica in attacco?

Andrea Pirlo ha impostato la sua Juventus con un controllo basato sul predominio del possesso palla. La squadra bianconera spesso tiene il pallone, ma la circolazione è lenta e improduttiva, così come i movimenti degli attaccanti e dei centrocampisti latitano. Così si motivano le difficoltà offensive juventine. “La mia squadra dovrà palleggiare anche dietro le panchine”. Così teorizzava Andrea Pirlo in una live con Fabio Cannavaro durante il primo lockdown....

Continue reading...

Perché McKennie è diventato fondamentale per la Juve di Pirlo?

Nella finale di Supercoppa italiana contro il Napoli, abbiamo avuto nuovamente modo di constatare quanto ormai il texano sia diventato indispensabile nei meccanismi della squadra di Pirlo. Sebbene a livello tecnico non sia stata la miglior prestazione offerta sin qui dallo statunitense, la capacità di svolgere diverse funzioni in una singola partita fa di lui un giocatore imprescindibile sotto il profilo squisitamente tattico. Fase offensiva Nella fase di costruzione, sgravato...

Continue reading...

Come ha giocato la Juve col Napoli?

Una partita lenta, bloccata, in cui la Juventus ha avuto il predominio del campo senza però rendersi pericolosa costantemente. La presenza di giocatori diversi ha però aiutato la squadra a essere più aggressiva e dinamica. Dentro il risultato, una prestazione che non rappresenta una rottura. Bene ma non benissimo. Così abbiamo commentato la prestazione della Juventus. Nell’analisi di Andrea e nel commento della partita di Arthur curato da Michele, sono...

Continue reading...

La scheda di Arkadiusz Milik

Biografia Arkadiusz Krystian Milik nasce il 28 febbraio 1994 a Tychy, città polacca situata all’interno del Voidovato della Slesia, nella zona meridionale del paese. Si racconta che già a tre anni Milik abbia dato i primi calci al pallone, insieme ad alcuni amici nella piazza accanto alla casa dei genitori ma la sua infanzia è stata tutt’altro che facile. A 6 anni deve assistere alla perdita del padre, punto di...

Continue reading...

Inter-Genoa, i cori anti Napoli, il velo d’ipocrisia e le sanzioni difformi

Sabato 3 novembre allo stadio San Siro si è giocata Inter-Genoa. La vittoria dei nerazzurri non è mai stata in discussione con la squadra di Spalletti che resta al secondo posto in compagnia del Napoli ed è attualmente a sei punti dalla Juventus prima in classifica. Nelle ore successive, e il giorno dopo, le polemiche sui social e sui media si sono principalmente soffermate sul presunto fuorigioco in occasione della...

Continue reading...